da Marco Zanconato 2 tempo di lettura

IL MIELE un ottimo alleato in CUCINA:

La serata del 18 febbraio per noi è stata una serata molto speciale!
Siamo stati chiamati dal ristorante “Molin Vecio” di Caldogno, un piccolo ristorante immerso nel verde e sospeso fra le acque delle risorgive nella campagna vicentina.
Ogni anno organizzano dei corsi di cucina, con temi sempre diversi e originali.
in questa serata il protagonista è , come avrete già intuito, il nostro amato MIELE.
La serata è cominciata con una piccola introduzione da parte dello chef Amedeo Sandri, su quello che avremo assaggiato durante la cena, con molto affetto poi ci ha presentato al gruppo ed è stata la volta di Marco.
Ha raccontato come è nata la nostra azienda, ricordando il papà e il suo inizio in questo bellissimo mondo delle api passando poi a spiegare quali sono le difficoltà che possono esserci durante la stagione apistica.     
Nel menu di questa serata sono stati utilizzati i mieli di Acacia, Tiglio, Castagno e Tarassaco, un piatto dopo l’altro ci ha mostrato la filosofia della cucina del Molin Vecio e del loro chef molto vicina anche ai nostri “ideali”pur essendo un altro lavoro, abbiamo apprezzato la passione e la cura dietro ogni pietanza utilizzando ingredienti molto semplici e umili ma che hanno reso delle portate incredibilmente buone! 
Per noi è stata la prima partecipazione ad un corso di cucina, un occasione bellissima per farci conoscere e poter raccontare il nostro lavoro, ringraziamo la famiglia Boschetto e lo Chef Amedeo Sandri. 

Qui sotto vi metto una ricetta dove è stato utilizzato il Miele di Acacia, mi permetto di aggiungere che tutte le portate erano buonissime! Ma la mia preferita è questa:

                
TROTA CON MIELE E MANDORLE
Ingreditenti: dose per 4 pers.
4 trote iridea fresche da 250gr. cad. 
4 rametti di timo fresco
4 spicchi di limone non trattato
80 gr. di mandorle a filetto 
80 gr. di burro 
4 cucchiaiate di miele di Acacia
4 cucchiaiate di vino bianco secco
4 cucchiaiate di sherry secco
pepe nero da macinare 
sale
    Pulire bene le trote, farcirle con il timo e gli spicchi di limone e sistemarle in una pirofila imburrata che possa andare in forno ed essere portata in tavola. Ricoprirle con i filetti mandorle, sale, una generosa macinata di pepe e goccioline sparse di qua e di là di miele e burro fuso. Irrorare con il vino bianco e lo sherry e passare in forno già caldo a 200º sino a perfetta cottura interna dei pesci e “decisa” rosolatura esterna, quindi servire.
    Marco Zanconato
    Marco Zanconato



    Anche in Notizie

    L’apicoltura, svolta nel rispetto delle api è una delle più potenti armi contro l'impoverimento della biodiversità.
    L’apicoltura, svolta nel rispetto delle api è una delle più potenti armi contro l'impoverimento della biodiversità.

    da Marco Zanconato 3 tempo di lettura 0 Commenti

    In Baviera più di un milione di persone chiede che lo stato protegga le api, senza le quali rischiamo il disastro ambientale. Ma anche solo iniziare piantando più fiori nelle città può aiutare le api a sopravvivere.
    MARZO... SI RIPARTE!
    MARZO... SI RIPARTE!

    da Marco Zanconato 2 tempo di lettura 0 Commenti

    Nel mese di marzo si effettuano le prime accurate ispezioni degli apiari, in questo breve articolo spieghiamo alcune delle operazioni che noi apicoltori siamo soliti fare per cominciare al meglio la nuova stagione apistica.
    BENVENUTA PRIMAVERA!
    BENVENUTA PRIMAVERA!

    da Marco Zanconato 2 tempo di lettura 0 Commenti

    Se la pigrizia ti assale e le tue energie sono a terra, probabilmente soffri il cambio stagione. In aiuto per te i prodotti dell'alveare: pappa reale, polline e propoli.

    Iscriviti alla nostra newsletter